soloillustratori

soloillustratori

venerdì 20 maggio 2016

Bettina Baldassarri

Oggi vi voglio parlare di un'illustratrice contemporanea, una ragazza che ho scoperto  perchè è entrata a far parte dei lettori dei nostri blog e perchè è un'appassionata di belle illustrazioni.
Bettina per me era una sconosciuta, come del resto lo sono tutte le nuove leve...questo è un limite di noi gruppo di vecchietti....ma qualche volta scoviamo su fb i disegni delle giovani artiste che operano attualmente e così impariamo anche noi qualche cosa di nuovo.
Bettina non è solo un'illustratrice, ma è un'artista a tutto tondo. Vi lascio con quello che lei racconta di sè sul suo sito http://bettinabaldassari.wix.com/bettinabaldassari ( che vi invito a vedere) e con qualcuna delle sue illustrazioni.



Mi chiamo Bettina Baldassari, sono nata in Romagna, il 5 febbraio 1968.
Diplomata in pianoforte, laureata in lettere, ho lavorato per molti anni nel team di Vasco Rossi come autrice di musiche e testi, componendo canzoni per gli Stadio e Patti Pravo e curando le traduzioni di alcuni testi del film "La gabbanella e il gatto" (1998, Enzo D'Alò).
Nel 2007 ho pubblicato una pop-novel intitolata "La ghenga del Barozio" (Quarup) e nel 2010 il mio primo libro di poesia illustrata, "Alfabetiche stanze" (Damocle).
​Oggi, il tipo di scrittura che mi appassiona di più è quello che unisce la parola all'immagine, ed è in questa direzione che procede il mio lavoro: l'idea di libro come oggetto totale, che apra accanto alla possibilità di seguire la "linea scritta" del testo, anche quella di entrare nei paesaggi visivi offerti dalle illustrazioni.
La combinazione parola/immagine però è principalmente associata ai testi per l'infanzia: solo i libri per bambini e ragazzi - ahimè - sono concepiti e realizzati in questo modo.​
E questo infatti è il primo ostacolo che ho incontrato: il comune fraintendimento che si tratti di testi per l'infanzia.​
Forse si sarebbe trattato di correggere il tiro, tagliare qualcosa, seguire un modello, per far rientrare il tutto negli schemi di genere canonico... ma costringere l'ispirazione alla forma di uno scaffale mi sembrava una forzatura ingiusta e frustrante, per cui ho preferito inventare un genere su misura per la mia idea diversa: la poesia illustrata (per tutti).
Amo leggere, in particolare la poesia, ma anche la storia, l
a letteratura. Per me l'incontro con un buon libro è sempre un momento di pura felicità.
Mi piace disegnare, passeggiare all'aria aperta, la musica da film, il cinema francese, esplorare il web.
































13 commenti:

  1. Bravissima questa illustratrice. C'è fascino nei suoi tratti e colori.
    A proposito di illustratrici giovani, ti segnalo Laura Cortinovis che illustra libri per bambini e fa anche tanto altro. Se credi, valla a conoscere qui: http://www.icoloridilaura.it/




    RispondiElimina
  2. Sono disegni molto belli, e direi comunque romantici e delicati

    RispondiElimina
  3. Disegni dal tratto romantico Tutti bollo belli Auguri a @Bettina🍀 ;)

    RispondiElimina
  4. ... [..] Tutti molto belli ... ugff ...mannaggia agli smartphone e al correttore automatico 😊😄

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  6. Disegni dal tratto romantico Tutti bollo belli Auguri a @Bettina🍀 ;)

    RispondiElimina
  7. non capisco a cosa si riferiscono le illustrazioni
    Sembrano illustrazioni per Bambini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un po' di fantasia, ragazzo!

      Elimina
    2. Non capisco a cosa può servire la fantasia, quando si vede che sono copiate un po qua e la.

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
  8. Vi ringrazio molto, il vostro apprezzamento è una gioia per me, grazie a tutti!

    RispondiElimina