soloillustratori

soloillustratori

domenica 26 giugno 2016

Quante belle letterine

Chi conosce la storia dell'alfabeto?





C'era una volta .... anzi, non c'era...

Nella storia dell'umanità ci sono stati lunghi periodi in cui gli uomini hanno vissuto senza alfabeto e ancora oggi ci sono tipi di scrittura che non usano il sistema alfabetico, basti pensare a paesi orientali come la Cina e il Giappone che adottano il sistema ideografico, molto difficile da apprendere.

Vi è stato un lungo e faticoso cammino prima di arrivare a scoprire l'alfabeto, una lunga storia che coincide con quella della nascita della scrittura. 


I primi tentativi di scrittura sono i graffiti tracciati dagli uomini primitivi su pietre e ossa, che difatto non rappresentano graficamente le parole di una lingua.

La scrittura nasce in Mesopotamia, tra il 3250 a.C. e il 3100 a.C.,presso la civiltà dei Sumeri, per motivi commerciali. Era una forma di scrittura di tipo misto, fatta cioè di ideogrammi che potevano rappresentare un oggetto, un'idea astratta o anche il suono di una parola. Lo stesso metodo venne usato dagli Egizi i cui geroglifici non erano solo espressioni ideografiche, ma a volte rappresentavano anche i suoni della lingua dell'antico Egitto.





L'alfabeto, come noto, è composto da una serie di segni grafici, le lettere, che vengono usate per rappresentare in forma scritta le parole e i suoni di una lingua e furono i Fenici  ad usare per primi il sistema alfabetico, esteso a tutti i suoni della loro lingua. Questo era il sistema più facile ed efficace da utilizzare per la gestione dei complessi rapporti commerciali che questa civiltà marinara, sviluppatasi sulle coste dell'attuale Libano, intratteneva in tutta l'area del Mediterraneo.





L'alfabeto fenicio è alla base di quasi tutti gli alfabeti successivi, compresi quelli odierni. Da esso derivò l'alfabeto greco intorno all'VIII secolo a.C. I greci  lo completarono inserendo le vocali e modificando orientamento e posizione della scrittura.

In seguito l'alfabeto passò dai Greci agli Etruschi e ai Latini e dai Latini a tutto il mondo occidentale.
Dall'alfabeto fenicio derivarono anche l'alfabeto arabo e l'alfabeto ebraico e probabilmente anche la scrittura indiana.



La vera civiltà della scrittura incomincia con l'alfabeto e se pensiamo a tutte le opere scritte e rese note dai tempi dell'antichità greca e latina e al sapere che hanno diffuso quanto meno nel mondo occidentale, non possiamo che ringraziare i fenici per averci insegnato questo meraviglioso strumento di conoscenza.


































Oggi i bambini imparano a conoscere l'alfabeto molto presto, leggono e scrivono con grande facilità, ma io non posso non ricordare con un po' di nostalgia quel mio primo quaderno a quadretti che per mesi ho dovuto riempire con aste e puntini prima di poter conoscere e imparare l' abc.

1 commento:

  1. Bellissimo......😍
    M'ha fatto ritornar un po' bambina...😊

    RispondiElimina